Illuminante Viso: Come si Usa? Guida Completa

illuminante-viso-come-si-usa

L’illuminante viso dona un tocco di luminosità e vitalità alla pelle, caratteristica che lo ha reso un must have nel mondo del make up. Questo tipo di prodotto nasce per riflettere la luce in modo strategico, accentuando i punti chiave del viso e creando un aspetto radioso e fresco.

Sono molti gli errori che vengono commessi nell’utilizzo (e nella scelta) degli illuminanti, motivo per cui abbiamo creato questa guida! In questo articolo, esploreremo il mondo degli illuminanti viso e impareremo come utilizzarli per far brillare la propria pelle in modo impeccabile e duraturo.

Illuminante viso: come si applica?

Per applicare correttamente l’illuminante, è fondamentale sfumarlo a dovere. Se stai utilizzando un illuminante in polvere, Assicurati di utilizzare un pennello per il trucco adeguato, che possa garantirti la massima precisione. I più indicati sono i pennelli da blush e i pennelli a ventaglio, in grado di controllare la quantità di prodotto applicata.

Se invece desideri applicare un illuminante in crema o liquido, opta per una spugnetta per sfumare accuratamente il prodotto o utilizza le dita per una finitura più naturale.

Un tocco di illuminante può fare miracoli, ma è cruciale evitare l’eccesso. Applica il prodotto gradualmente, aggiungendo strati solo se necessario. L’effetto desiderato è una luminosità sottolineata, non un bagliore eccessivo.

Gli illuminanti possono essere utilizzati da soli o in combinazione con altri prodotti. Mescolali con il fondotinta per un aspetto luminoso generale o sovrapponili al fard per un tocco extra di luminosità (leggi anche: “BB Cream o fondotinta?“).

Scopri i migliori pennelli per l’illuminante:

L’illuminante viso va prima o dopo il fondotinta?

Uno dei dubbi più frequenti sull’utilizzo di questo cosmetico sta nel capire se applicare l’illuminante viso prima o dopo il fondotinta. Ci sono diverse scuole di pensiero su questo argomento, e la scelta può dipendere dall’effetto che si vuole ottenere e dalle tendenze di bellezza del momento. In generale, possiamo dire che:

  • Applicare l’illuminante prima del fondotinta dona un effetto più delicato e naturale. La luminosità sembra emergere dalla pelle, dando un aspetto radiante e fresco. Di contro, però, l’illuminante potrebbe essere eccessivamente coperto o attenuato dal fondotinta, riducendo leggermente la sua brillantezza.

  • Applicare l’illuminante dopo il fondotinta consente una maggiore visibilità e un effetto più intenso. L’illuminante può essere applicato con precisione nei punti desiderati dopo aver creato una base uniforme con il fondotinta, donando alla pelle la massima brillantezza. Tuttavia, se non applicato con attenzione, l’illuminante potrebbe mescolarsi con il fondotinta, creando un aspetto meno naturale.

Sperimenta entrambe le tecniche per vedere quale ti piace di più o adattarle in base all’occasione e al grado di brillantezza desiderato. Che sia applicato prima o dopo il fondotinta, la cosa più importante è sfumare bene il prodotto per ottenere un aspetto armonioso e luminoso.

Alcune persone preferiscono mescolare l’illuminante direttamente con il fondotinta per ottenere un effetto radiante in tutto il viso. Questo crea un look uniformemente luminoso, che potrebbe risultare d’effetto solo per determinate occasioni. Mescolare l’illuminante con il fondotinta può attenuare leggermente l’effetto luminoso rispetto all’applicazione diretta.

Illuminante viso dove si mette?

Puoi applicare questo cosmetico in qualsiasi zona tu voglia vedere più luce, ma se vuoi ottenere il massimo effetto, metti l’illuminante su:

  • la parte superiore degli zigomi;
  • l’arco sopraccigliare;
  • l’angolo interno degli occhi;
  • l’arco di Cupido (sopra le labbra);
  • il centro del naso;
  • il mento.

È anche possibile mettere l’illuminante sulle scapole, soprattutto d’estate quando l’abbigliamento permette di lasciare scoperta questa zona. L’effetto sulla pelle abbronzata è stupendo!

Tipologie di Illuminanti

Esistono diverse tipologie di illuminanti viso: in crema, in polvere e liquido. La scelta dipende dal tipo di pelle e dall’effetto che si vuole ottenere. Le formule in polvere sono ideali per chi ha la pelle grassa, mentre le creme e i liquidi sono perfetti per pelli secche.

È essenziale selezionare un illuminante che si adatti al proprio tono di pelle. Le tonalità più calde, come il dorato o il pesca, funzionano bene per le carnagioni calde, mentre le tonalità argentate o rosa sono ideali per chi ha una carnagione più fredda. Una luminosità più delicata può essere ideale per il giorno e per gli eventi eleganti, mentre un effetto più audace può essere perfetto per la sera e per gli eventi più stravaganti.

Illuminante viso in crema

L’illuminante viso in crema si distingue per la sua texture morbida. Risulta facilmente applicabile anche con le dita, perfetto in estate per esaltare l’abbronzatura in pochi secondi.

Illuminante viso in polvere

Particolarmente adatto alla pelle normale e mista, l’illuminante viso in polvere dona lucentezza al viso senza appesantirlo. Viene utilizzato spesso sopra il fondotinta e la cipria.

Illuminante viso liquido

L’illuminante viso liquido viene utilizzato da chi ha la pelle che tende a seccarsi con facilità. Anche questo può essere applicato prima o dopo il fondotinta o addirittura essere mescolato con quest’ultimo.

Leggi anche: “Opacizzanti o illuminanti? Le migliori ciprie per una tenuta perfetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *