Seleziona una pagina

Cera Depilatoria Liposolubile

Cera depilatoria liposolubile: caratteristiche e modalità di utilizzo

Considerata una delle tecniche d’elezione per l’eliminazione dei peli superflui, la ceretta si distingue per le differenti modalità d’applicazione e per i diversi risultati ottenuti.

  • Ceretta a caldo
    è adatta per tutte le parti del corpo, ma non per pelli particolarmente sensibili e richiede un preventivo riscaldamento.
  • Ceretta a freddo
    è indicata per le zone più delicate, come ascelle ed inguine e viene applicata senza necessità di riscaldamento.
  • Ceretta araba
    trova impiego quasi unicamente in caso di epidermide ipersensibile.

Caratteristiche della ceretta liposolubile

Trattandosi di una tecnica epilatoria temporanea, la ceretta liposolubile è in grado di estirpare i peli alla radice, senza però eliminarli completamente, dal momento che soltanto pochi follicoli sono asportati dallo strappo.
Pertanto è necessario ripetere periodicamente il trattamento dato che i peli tendono a ricrescere dopo un lasso di tempo variabile e dipendente dalle singole condizioni.

La sua composizione è costituita da sostanze miscelabili nei grassi, e cioé:
– cera d’api;
– resine (come la colofonia);
– oli essenziali (soprattutto di camomilla e di calendula);
– oli vegetali (di argan e di mandorle dolci);
– sostanze minerali (paraffina).

La sua massima efficacia è riscontrabile nel lungo periodo in quanto sul momento non si verificano evidenti modificazioni della consistenza o della densità pilifera.

In generale risulta molto più valida la ceretta applicata presso saloni di bellezza, grazie alla professionalità dell’estetista che mette in atto tale pratica.

In seguito all’asportazione del fusto e di parte della radice del pelo, dopo un trattamento ben fatto, la pelle appare liscia per almeno tre o quattro settimane.

Modalità di utilizzo della cera liposolubile

La cera, che si presenta solida a temperatura ambiente, prima dell’uso deve venire riscaldata per venire fusa e poter essere spalmata sulla superficie cutanea.
Una volta fluidificato, il prodotto viene applicato sulla pelle seguendo sempre la direzione del pelo, lasciandolo in posa fino al completo raffreddamento.

Al termine dell’operazione, i peli rimangono imprigionati all’interno della cera e, dopo la sua asportazione manuale, vengono rimossi agevolmente.
Di solito è necessario servirsi di apposite strisce che ne facilitano la rimozione.

In questa fase bisogna effettuare un movimento energico e deciso, nella direzione opposta a quella di crescita del pelo.
Il procedimento, pur garantendo una notevole efficacia, non è privo di effetti collaterali, come ad esempio una certa dolorabilità superficiale prodotta dallo strappo.

Al termine dell’operazione è possibile che qualche residuo di ceretta rimanga aderente alla superficie cutanea; in questi casi è utile servirsi di un detergente oleoso che esplica anche un’efficace attività emolliente.

Se eseguita in maniera professionale, la depilazione con ceretta a caldo ha un’efficacia superiore a qualsiasi altra tipologia di ceretta, ed assicura una durata piuttosto prolungata.

Effetti avversi della cera depilatoria liposolubile

In alcuni casi, quando la pelle da trattare si presenta particolarmente sensibile, è possibile che si verifichino arrossamenti localizzati nei punti in cui è avvenuto lo strappo, anche come conseguenza dell’applicazione di materiale caldo.
La temperatura di fusione solitamente non dovrebbe superare i 50 gradi.

Nei punti più delicati, oppure in presenza di peli particolarmente resistenti e con tendenza ad incarnirsi, si possono verificare delle irritazioni cutanee che, dopo un iniziale arrossamento, possono evolvere in sindromi eritematose oppure in piccole cisti follicolari.

Nella maggior parte dei casi, tali manifestazioni si verificano quando la depilazione con ceretta a caldo viene effettuata in maniera inadeguata; i metodi “fai da te” non sono mai consigliati ed è preferibile affidarsi a professionisti esperti.

Avvertenze per l’impiego di cera depilatoria liposolubile

Qualche giorno prima dell’applicazione della ceretta è sempre consigliabile impiegare una crema leggermente esfoliante in grado di realizzare uno scrub naturale sulla pelle da depilare, allo scopo di sollevare eventuali peli incarniti.

Anche l’utilizzo di un guanto di crine insieme ad un detergente neutro ed emolliente può preparare l’epidermide ad accogliere la ceretta senza l’insorgenza di irritazioni di alcun tipo.

Prima del trattamento depilatorio non bisogna mai lavarsi con prodotti aggressivi che potrebbero asportare il film idrolipidico protettivo, indispensabile non solo per mantenere l’integrità delle cellule epidermiche, ma anche per facilitare l’aderenza del prodotto.

Dopo aver asportato la ceretta è necessario non applicare profumi né deodoranti a livello delle zone depilate, perché i pori cutanei risultano estremamente sensibilizzati e potrebbero reagire negativamente al contatto con tali sostanze.

Visualizzazione di tutti i 13 risultati

COSMETICITY